L’Amore è una Cosa Normale

La normalità è meravigliosa e accogliente come una casa di montagna col camino. A volte capita che mi venga offerta su un piatto d’argento, spesso in cambio di amore e di sesso.

L’idea che tutto potrebbe essere un po’ più facile se solo accettassi mi lusinga, eppure finisco sempre con l’essere attratta da ciò che ai miei occhi è “strano”, da quelle persone che si trovano appena all’interno del confine oltre il quale non esistono più spiegazioni.

Mi piacciono le cicatrici, i contrasti, gli uomini effeminati e le donne con le palle. Mi piace toccare e fuggire, lasciarmi sedurre da chi è diverso da me, da chi mi offre qualcosa di totalmente nuovo.

La normalità è stupenda, ma le cose che amo le ho sempre trovate scavando nel fango, cercando tra gli interstizi, addentrandomi negli spazi bui. Mi piace la gente che appartiene solo a se stessa ma che sa amare. Mi attrae chi ha ferite da raccontare e chi ha negli occhi segreti che posso solo immaginare. Mi piacciono gli enigmi, le domande a risposta aperta, le persone a cui puoi chiedere di far l’amore senza compromettere nulla e quelle che sanno conservarti nei ricordi ma capiscono quando è meglio farsi da parte.

Mi piace la libertà, la reputo il bene più prezioso e non capisco come la gente spesso se ne privi in nome dell’amore.

Quasi mai mi trovo d’accordo con la maggioranza su cosa sia normale e cosa no, eppure io continuo per la mia strada, innamorandomi degli invisibili, degli abitanti della frontiera, di chi viene da lontano. Di uomini e donne, di chi sa farmi sentire a casa ovunque mi trovi, di chi  mi fa pensare che “per sempre” sia uno spazio felice e non una prigione.

Voglio vivere con qualcuno che mi faccia provare amore. E l’amore, quello sì che è una cosa normale.

Annunci

Gli Occhi di S.

Gli occhi di S. sono pieni dell’incantesimo delle notti scure e del mare quando non riesci a vederne il fondo.

La guardo con curiosità e passione perché vorrei vedere cosa si cela dietro la meraviglia di quell’inchiostro nero che riflette tutto ciò che guarda. E lei resta lì, muta e immobile a fare da specchio a tutto il resto e al mio sguardo che mi rivela la mia anima innamorata e non mi lascia vedere la sua.

Vorrei nuotare dentro di lei e scoprire cosa prova, cosa sente, cosa desidera. Mi sento nuda e trasparente davanti all’oscurità imperturbabile del suo sguardo.

Mentre i miei pensieri sbattono contro il suo silenzio lei mi prende per mano e dice che mi ama. Mi ama ed io non lo posso vedere perché il suo cuore è nascosto da qualche parte dietro agli occhi più scuri e più belli che abbia mai visto.

Per stasera decido che voglio crederle, anche solo per accogliere le sue parole dentro di me e sentire che effetto fa lasciarle libere di martoriarmi il cuore.